Invia un articolo Invia una immagine Segnala un sito
America latina on line
America Latina on line

  Home   Immagini Articoli Links  
   Home >> Articoli >> Viaggi >> Organizzare il viaggio >> In vacanza a Cuba

.: Menu :.
Nuovi articoli
Articoli più letti
Articoli più graditi
Invia un articolo


Termini più cercati:
cuba
cile
america latina
brasile
ecuador

In vacanza a Cuba

Qualche informazione di base per organizzare un viaggio nell'"Isla Grande"

Per visitare Cuba e' necessario il passaporto valido almeno 6 mesi oltre la data del viaggio. Si consiglia di fotocopiare il documento in quanto, in caso di malaugurato smarrimento, l'ambasciata italiana in loco provvede a fornire il necessario nulla osta per il rimpatrio attraverso la semplice esibizione di copia fotostatica dell'originale. Inoltre, dal gennaio 1994 e' richiesto il visto turistico d'ingresso, della validita' di 3 mesi, che abitualmente rilasciano le agenzie al momento della prenotazione, al costo di 22 dollari (2004).
Ambasciata italiana all'Avana: Paseo # 303 e/ 25 y 27; tel. (07) 333334 - dal lunedi' al venerdi' ore 9-13.
La patente italiana ha validita' senza alcuna limitazione, purche' il conducente abbia compiuto 21 anni.
Ricordarsi di confermare, anche telefonicamente, il volo di ritorno entro le 48 ore precedenti presso la locale agenzia di riferimento (sia essa agenzia viaggi o compagnia aerea); qualora la referente non disponesse delle liste di imbarco perche' non ancora pervenutele (ipotesi non infrequente), richiedere cortesemente di annotare il proprio nominativo nella lista provvisoria e richiamare successivamente per avere la conferma del proprio inserimento nell'elenco definitivo. Cio' a titolo cautelativo, sebbene a tal proposito gli operatori del settore sappiano ovviare a disservizi di tale natura (il personale in loco parla o comunque intente l'italiano nella maggior parte dei casi). DOGANA - E' consentito il trasporto di 20-30 kg per persona, a seconda della compagnia aerea e del periodo in cui si viaggia. Tuttavia un minimo di tolleranza e' concessa (2-3 kg in piu'); cio' che eccede tale soglia, normalmente, va contrattato col personale di dogana, altrimenti il sovrapprezzo e' dell'ordine di 20-25.000 lire per kg!). Per quanto riguarda il bagaglio a mano non vi sono limiti espressi, posto che e' consigliabile disporre di borse e zaini di piccole dimensioni, in quanto i vani interni dell'aereo hanno capienza limitata. E' proibita l'introduzione nell'isola, a qualsiasi titolo, di armi da fuoco, droghe, materiale pornografico, prodotti naturali di origine vegetale e animale, cibi deperibili; altrettanto vietata e' la esportazione di oggetti di valore storico e archeologico; per gli oggetti di valore e' opportuno farsi rilasciare dal rivenditore la ricevuta e conservarla per l'eventuale ispezione doganale. Il nostro paese consente, invece, l'importazione di 200 sigarette, 100 sigari di piccole dimensioni e 50 sigari veri e propri, oltre a 2 litri di superalcolici (per esempio il rum). Promemoria per il turista modello e' quello di custodire gelosamente i 20 dollari necessari al pagamento della tassa aeroportuale di uscita da Cuba, a meno di non richiedere alle autorita' competenti asilo politico... Per ulteriori infomazioni in materia doganale cliccate qui.
CONDIZIONI SANITARIE - Non e' richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria, ne' certificato sanitario; le condizioni igieniche sono negli standard europei. Si consiglia di portare con se', a titolo precauzionale, un composto antinsetti, creme solari e doposole, analgesici, antipiretici, disinfettanti gastrointestinali e antibatterici per uso esterno. Ulteriori norme di profilassi.
SOLDI - Inutile negarlo, Cuba non e' piu' a buon mercato; lo sviluppo del turismo nell'isola ha fatto lievitare i prezzi; tuttavia e' possibile usufruire di ottimi servizi a buon mercato. Sino al mese di novembre 2004 era necessario disporre di dollari americani, che avevano corso legale; ora si tratta di verificare gli effetti del recente provedimento circa il divieto di circolazione, ma non di possesso del biglietto verde, introdotto dalle autorità monetarie cubane.
Sono generalmente ammesse le carte di credito Access, Banamex, Bancomer, Internacional, Carnet, Diners, Eurocard, Jcb, Mastercard, Visa, eccettuate quelle nordamericane in quanto, a causa dell'embargo, le banche Usa non saldano i conti con Cuba. Ammessi anche i travels-cheque Thomas Cook.
ABBIGLIAMENTO - Il caldo impone abiti leggeri. Tuttavia nelle hall degli alberghi e nelle tiendas l'aria condizionata e' talvolta regolata a temperature basse. Consigliati lino e cotone (no il jeans), sandali pratici e leggeri e una felpa oltre che per quanto detto, anche perche' la climatizzazione dell'aereo e' mantenuta a circa 15 gradi. Tipico indumento acquistabile sul posto e' la guayabera, ampia camicia di colore chiaro, dotata di doppia coppia di tasche.
ELETTRICITA'- 110 Volt, accessibile con presa a lamella piatta, di tipo americano.
VIAGGIO - I principali voli per Cuba sono quelli allestiti da Iberia, via Madrid a da Air Europe con volo diretto, dai principali aeroporti italiani. Vi e' un'altra opportunita' offerta dall'Aeroflot, via Mosca, con costi di poco inferiori e tempi sensibilmente dilatati. Infine anche la compagnia di bandiera Cubana de Aviacciòn effettua la tratta, da Roma e Milano, per l'Avana. Inoltre si considerino i pacchetti che includono volo piu' alloggio e che, talvolta, sono gia' predisposti per la visita di tutta l'isola a mezzo pullmann e/o voli interni (principali aeroporti internazionali Avana, Santiago, Varadero, Cayo Largo, Camagüey e Holguìn). Tali viaggi presentano il vantaggio di un costo abbastanza contenuto (specialmente in periodo di bassa stagione); pertanto, qualora disponeste di pochi giorni di vacanza, potreste aderire ad una di tali proposte e poi, resistendo alle lusinghe del "tutto organizzato", viaggiare per conto vostro alla scoperta dell'isola. Attenzione perche' talvolta tali pacchetti implicano l'alloggio in mirabolanti strutture turistiche distanti parecchi chilometri dalle vere attrattive e non sempre e' agevole procurarsi un adeguato mezzo di trasporto. Di recente, essendosi sparsa la voce di quanto sia piacevole visitare l'isola senza obblighi di orari e scadenze, i pacchetti prevedono una parte tutto organizzato piu' una settimana o due di "liberta'": una ottima soluzione intermedia. Si consiglia, infine, per quanto riguarda le agenzie di viaggio, di contattare le maggiormente affermate nel turismo caraibico, in quanto talvolta dispongono di offerte estremamente vantaggiose, magari di solo volo a/r; unico vincolo consiste nel fatto che il giorno di partenza e di arrivo vengono determinati in funzione delle disponibilita' di posti, comunicati dalle compagnie aeree solamente in prossimita' del viaggio. Ultima nota, i costi. L'alta stagione, coincidente col periodo natalizio e da Pasqua a Ferragosto; consigliabile il mese di settembre con afflusso turistico in sensibile calo.

Autore: rf2000
Copyright: La presente opera d'ingegno è riproducibile, parzialmente o totalmente, da ciascun utente, previa autorizzazione scritta dell`autore.
Il: 26/11/2004
Visite: 3443
Tot. voti: 1
Voto medio: 8,00

Stampa     Invia ad un amico     Vota questo articolo


Torna indietro

Imposta come pagina iniziale Aggiungi ai preferiti Privacy Disclaimer Segnalazioni utenti Promuovi il tuo sito © 2000 - 2020 Alol.it MaxWebPortal Snitz Forums Vai all'inizio della pagina